top of page

Intervista su Writerofficina.com


Mi reputo un persona estremamente sincera, spontanea e curiosa. Lo sono stato fin da piccolo e queste tre qualità sono sempre state il mio faro nella vita che mi hanno guidato ad essere la persona che sono oggi. Sono cresciuto a contatto con la natura, sviluppando una connessione con essa che le persone di città difficilmente riescono a raggiungere in una vita intera. Ho anche avuto la fortuna di vivere per quasi 6 anni a Londra, conoscere differenti culture e girare in parte il mondo per conoscere meglio la spiritualità e le società lontane da noi. Non sono mancati anche i momenti difficili, momenti di perdita e di lutto, ma anche di sofferenza dovuti a rapporti con persone che non erano compatibili con il mio essere e che mi sviavano dal mio vero obbiettivo di vita. Ognuno di noi vive momenti come questi e fa le sue scelte. A 34 anni sono molto orgoglioso di me stesso e dei percorsi e traguardi che ho raggiunto e la scrittura di un libro è uno di questi. Fino a qualche anno fa non avrei mai immaginato che sarei diventato uno scrittore. Un giorno mi sono svegliato con questa idea di scrivere un libro importante e mi sono deciso a portarla avanti fino in fondo ed ora sono qua che cerco di divulgare il mio messaggio attraverso il mio libro.


Writer Officina: Qual è stato il momento in cui ti sei accorto di aver sviluppato la passione per la letteratura?


Simone Sidoli: Se devo essere sincero non sono mai stato un lettore tradizionale, ovvero un grande appassionato di libri, anche se può sembrare strano poiché mio padre è un divoratore seriale di romanzi. Però mi sono reso conto che ho continuato a leggere ed apprendere informazioni per tutta la mia vita, attraverso giornali, riviste, blog e certamente anche libri ma non solo. Anche documentari, video, film e molto altro. Poi negli ultimi anni mi sono dedicato molto alla ricerca del mio benessere personale e ho approfondito i temi filosofici, le religioni, la spiritualità e credo che alla fine siano state queste letture a spingermi ed appassionarmi alla letteratura.


Writer Officina: C'è un libro che, dopo averlo letto, ti ha lasciato addosso la voglia di seguire questa strada?


Simone Sidoli: Ce ne sono tanti: per esempio L'illusione della crescita di David Pilling, ma anche I cicli della vita di Pia Orleane. Però il libro che mi ha sconvolto più di tutti è stato Il libro di vita dell'agnello, un manoscritto scaricabile gratuitamente online che mi ha cambiato il modo di vedere la vita e che ha confermato ciò che ho scritto sul libro.


Writer Officina: Dopo aver scritto il tuo primo libro, lo hai proposto a un Editore? E con quali risultati?


Simone Sidoli: Non ho ancora proposto il mio libro a nessun editore perché ho voluto seguire e provare la strada dell'auto pubblicazione. Il motivo principale di questa scelta è stato nel fatto di non avere condizionamenti sul contenuto del mio libro che reputo molto particolare e non per tutte le persone. In futuro magari mi rivolgerò ad un editore ma per adesso non intendo seguire quella strada.


Writer Officina: Ritieni che pubblicare su Amazon KDP possa essere una buona opportunità per uno scrittore emergente?


Simone Sidoli: Sinceramente spero di si, anche perché il mio lavoro è nato su Amazon. Non è stato facile all'inizio comprendere tutte le procedure per l'auto pubblicazione ma se ora dovessi scrivere un altro libro saprei farlo molto più velocemente. Penso che sia una buona opportunità soprattutto se uno scrittore ha già alle spalle una community ben formata e un idea originale.


Writer Officina: A quale dei tuoi libri sei più affezionato? Puoi raccontarci di cosa tratta?


Simone Sidoli: Beh per il momento direi al mio unico libro Equilibrium a cui ho dedicato 4 anni della mia vita e tanto impegno e dedizione. E' come far nascere un bambino e vederlo crescere negli anni. Da molte soddisfazioni.


Writer Officina: Quale tecnica usi per scrivere? Prepari uno schema iniziale, prendi appunti, oppure scrivi d'istinto?


Simone Sidoli: All'inizio direi che è una scrittura istintiva dove raggruppo tutte le idee o sviluppo delle parti in particolare in cui mi sento ispirato. Successivamente inizio a creare un indice come riferimento per poi sviluppare i vari argomenti che reputo pertinenti. Infine modifico la posizione o approfondisco gli argomenti trattati per mettere in linea tutta la scrittura secondo il mio filo logico. Anche gli appunti sono fondamentali, ogni momento della giornata è buon per segnarmi delle idee o dei pensieri. Uso tutto quello che ho a disposizione: carta, smartphone, video o registrazioni vocali.


Writer Officina: In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un'idea completamente diversa?


Simone Sidoli: Ho già in mente due idee per due differenti tipi di libri ma per il momento voglio concentrarmi sulla buona uscita del mio primo libro.


Writer Officina: Cosa vorresti che le persone dicessero del tuo libro?


Simone Sidoli: La cosa che mi renderebbe più felice in assoluto sarebbe riuscire ad ottenere nei lettori un concreto miglioramento delle loro vite grazie a quello che hanno imparato grazie al mio lavoro. Niente mi renderebbe più felice di vedere i miei lettori felici ed entusiasti del mio libro.


Potete trovare la mia intervista qui: https://www.writerofficina.com

33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page