top of page

Siamo al posto giusto al momento giusto

Per chi ha letto il mio libro sa che parto dal presupposto che ogni cosa esiste per una ragione per via della perfezione armonica che è possibile riscontrare in ogni cosa visibile e non visibile nella realtà che percepiamo. Ogni cosa è perfettamente incastrata ed esiste perché così è stato deciso e perché così è come deve essere in questo momento, sia le cose brutte che le cose belle.


Molte persone credono che siamo vittime, che siamo nati prigionieri di questa realtà e che siamo ignari di tutto. Io reputo che questo modo di vedere le cose sia alquanto basso sui livelli emozionali poiché mette queste persone nella condizione di essere effetto di tutto quello che capita e di fatto si autoconvincono che non possono farci niente e quindi niente ci fanno. Crea un esistenza dove la felicità è una chimera. Come puoi essere felice nella vita se sei nato e morirai prigioniero senza la possibilità di uscirne?


Alcune religioni e molte teorie abbracciano questa visione. C'è chi crede che si è eternamente dannati, c'è chi crede che siamo frutto di esperimenti alieni e che addirittura siamo attualmente controllati da loro. I più pessimisti dicono che ci viene succhiata l'anima dagli alieni tutti i giorni e molti altri invece pensano che saremo sempre governati da persone squilibrate.


Abbiamo constatato che ogni cosa esiste per una ragione, quindi le distanze cosmiche tra pianeti esistono per una ragione, il periodo di caos e squilibrio che sta vivendo l'essere umano esiste per una ragione e che tutto è esattamente dove e come deve essere in questo momento. Inoltre la parola chiave del nostro universo è dinamica, quindi le parole SEMPRE e MAI non possono essere contemplate.

L'essere umano è una creatura ancora in gestazione, ha la sua evoluzione che dura il tempo che gli serve per passare ad un altro livello di esistenza. Il nostro pianeta allo stesso tempo è figlio della galassia e madre di tutti noi, ed é grazie alla programmazione che gli è stata data e grazie alla sua evoluzione se noi oggi possiamo essere "vivi". Allo stesso tempo la galassia è figlia di altre galassie in perpetuo mutamento. Sul nostro pianeta prima è stata creata la vegetazione, poi il mondo animale ed infine la nostra specie. Quando l'ambiente è pronto alla nascita di una nuova specie, essa viene creata in risposta ma allo stesso tempo, se l'ambiente non può più supportare l'esistenza di una specie essa viene eliminata. Un esempio possono essere i dinosauri o altre specie di esseri umani che non avevano più ragione di esistere nell'ambiente che si era modificato facendo spazio alle forme di vita attuali. Notate similitudini nel tempo in cui viviamo?


Nell'immagine qui vicino è rappresentato il percorso d'esistenza che effettuano i pianeti e le stelle nella galassia. Allo stato attuale il nostro pianeta è giovane e ancora ai bordi della galassia dove le distanze cosmiche sono elevatissime e i mondi viventi non possono entrare in contatto. Tutto questo è ben voluto per via del fatto che siamo una specie ancora molto priva di consapevolezza sul nostro ruolo nell'esistenza, quindi per il bene nostro e degli altri pianeti viventi un contatto è precluso. Questo è il motivo per cui non credo in un eventuale contatto già avvenuto con altre forme di vita aliene. Inoltre viviamo questo periodo di squilibrio proprio perché dobbiamo effettuare un ribilanciamento e una presa di consapevolezza, tutto questo per il nostro bene. In un futuro l'essere umano sarà pronto a nuovi livelli d'esistenza, lo spirito si adatterà a nuove forme di vita più evolute, il nostro pianeta proseguirà il percorso d'esistenza avvicinandosi al centro della galassia dove le distanze saranno sufficienti per entrare in contatto con tutte le forme di vita create nella galassia dove ci troviamo. Le stelle come il sole si susseguiranno.


Una cosa è certa.


Tutto esiste per amore, per un desiderio di creazione. Spesso ce la prendiamo con il cielo per le cose brutte che capitano non comprendendo il perché esse capitino. A volte crediamo che siano ingiustizie ma niente esiste per ingiustizia. Siamo noi che abbiamo la libertà di scegliere il bene e il male e questa capacità di scegliere senza interferenze può essere data solo per amore. Ora viviamo un tempo di ingiustizie perché l'uomo è prevalentemente ingiusto ma arriverà un tempo anche di giustizia perché niente è per sempre e chi vorrà vivere nella giustizia potrà farlo senza problemi, esattamente all'opposto di quello che l'umanità sta vivendo adesso.


Anche questo significa Equilibrio.



12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page